Sei qui
Home > 2014 > febbraio

Da Homo Sapiens a Homo Google Glass: l’evoluzione secondo il consumismo

Nel mentre osserviamo la situazione critica dei migranti – che in tempi di crisi sta impegnando notevoli risorse finanziarie dello Stato e solleva un dibattito fra istituzioni italiane e vertici di Bruxelles –, non dimentichiamo che l’impero del global marketing è sempre più attivo nell’opera di etichettatura di massa: loro,

“Mare Nostrum” e l’interminabile odissea dei popoli africani

Continua l’esodo senza tregua di profughi (in gran parte eritrei, somali, siriani, afgani, maliani, egiziani e nigeriani) in fuga da conflitti, carestie e crisi umanitarie. Nel 2013 sono sbarcati in Italia circa 43mila migranti – oltre il triplo dell’ondata registrata l’anno precedente. Molti di loro – tre su quattro, secondo

L’Uomo Nuovo e l’arte

Spesso accade che – circondati da brutture e volgarità di un’ipocrita ed estetizzante visione massmediatica – ci sfuggano riferimenti fondamentali dell’arte del Novecento dai quali quelle forme traggono origine. Una di queste è il realismo socialista, che fa da contraltare alla grandiosità delle opere d’arte e architettoniche sovietiche del primo

Gli imperi subsahariani: i grandi Stati dell’Africa Nera III

Parte terza: Kongo1, città-Stato degli Yoruba e altri Paesi Nell’iniziare la terza e ultima parte della sintetica esposizione sugli antichi Stati è bene porre in rilievo come le civiltà della fascia centrale si sviluppassero per secoli in modo pacifico – considerando pure la bassa densità abitativa. I conflitti, le guerre, le

Gli imperi subsahariani. I grandi Stati dell’Africa Nera II

Kanem-Bornu, Zimbabwe Nella nostra breve e non esaustiva rassegna degli antichi Stati africani ci soffermeremo, sulle entità poste fra il centro ed il meridione del Continente. Esse furono contraddistinte – come negli Stati sudanesi-occidentali – da re ai quali erano innalzati onori divini e attribuiti poteri di tal fatta, affini al

Gli imperi subsahariani. I grandi Stati dell’Africa Nera

Parte prima: Gana1, Mali e Songhai Cinquantasette anni fa, il 6 marzo, la Costa d’Oro diventò indipendente con il nome di Ghana, avviando il processo di decolonizzazione africano che giungerà al suo culmine nel 1960. In quell’anno ben diciassette colonie conseguirono il riscatto nazionale. Fra queste anche il Sudan Francese scelse

La scultura a sud del Sahara alla base del Primo Novecento europeo

Se sfogliamo un testo di storia dell’arte, o un’enciclopedia pubblicati alla fine del sec. XIX o all’alba del XX, notiamo come l’Africa sia del tutto ignorata da critici ed esperti. Un primo serio apprezzamento dedicato all’arte africana – che doveva condizionare profondamente quella europea del Primo Novecento – si ebbe

Africa: le splendide arte e urbanistica dell’antica Benin

I pregiudizi di ordine culturale hanno nascosto ed eliminato – per lunghissimo tempo – dalla visione conoscitiva della percezione comune, l’antichissima storia dell’arte africana. E càpita spesso, quando focalizziamo nei nostri archetipi estetici, la grandiosità delle creazioni egizie – che studiamo, incantati e commossi, attraverso un manuale o fissiamo sul

L’arte al servizio della rivoluzione culturale cinese

Fra il 1966 ed il ’76, un evento senza precedenti nella storia – la Grande Rivoluzione Culturale Proletaria – eruppe in Cina e scioccò il mondo. Oggi, a distanza di lustri, la maggior parte dei cinesi non vuol più sentirne parlare o riflettere sull’impatto politico e la portata dell’evento: i

Forme di Stato e di Governo: un vademecum

Imbattendoci in giornali, televisioni, rete, studenti da esaminare e dottori triennali, fronteggiamo grande imbarazzo di fronte all’assoluta ignoranza della maggior parte dei convenuti. Il non conoscere e né saper definire i concetti di Stato, Governo, forme di Stato, forme di Governo, è mancanza di rispetto verso se stessi e il

Il Potere e la Donna in Shakespeare

Riccardo III, Atto I-Scena II Il disegno machiavellico dello Stato – preannunciante Westfalia e Osnabrück – laddove intravede per il Principe la concezione del potere, magistralmente in Shakespeare esalta la Donna come specchio di sublimazione e soddisfacimento di se stessa e, solo successivamente, dell’Uomo di Governo. Il corteggiamento del Duca di

Yves Klein. Fra arte e sport, la meteora del secolo breve

Yves Klein, francese di origine boema nato a Nizza il 28 aprile 1928, caposcuola del Nouveau Réalisme, è uno fra i più importanti ed originali artisti del sec. XX. L’opera di Klein anticipò tendenze quali happening, performance, Land Art e Body Art, gli elementi dell’arte concettuale e la sua influenza permangono

I duellanti

Carlo XII di Svezia e Pietro il Grande di Russia: storie di un calcio d’altri tempi Ricordate I duellanti, il film di Ridley Scott del 1977 con Keith Carradine e Harvey Keitel? Due ufficiali si sfidano in un duello durato tutta la vita. Vi racconterò una storia, ancor più incredibile, ma

O liberali o esseri umani

I piagnucolii in merito alla non influenza dell’intelligencija liberale sulla politica hanno il merito di porre l’accento sulla mediazione che le forze parlamentari hanno effettuato nel conciliare il partito con le esigenze del capitalismo. Il piccì sin dalla morte di Stalin prese a sfornare/trasformare burocrati, pronti ad amministrare, vent’anni dopo, le

Top