Sei qui
Home > Società > L’ISIS a sud di Roma

L’ISIS a sud di Roma

Evacuati centinaia di italiani dalla Libia: sono sbarcati nella notte al porto di Augusta funzionari e personale dell’ambasciata a Tripoli. Erano a bordo del catamarano San Gwann, attesi in Sicilia da polizia, carabinieri e mezzi della Marina militare per essere scortati fino alla base di Sigonella. Un drone dell’Aeronautica ha sorvolato l’imbarcazione lungo la rotta. Il ministro dell’Interno Alfano, facendo eco a Hollande, ha invocato l’intervento dell’Onu. Una missione per arginare l’espansione del Califfato: minacce all’Italia sono state indirizzate attraverso il video in cui miliziani Isis conducono 21 ostaggi copti egiziani su una spiaggia, con indosso divise arancioni – identiche alle divise imposte ai detenuti della prigione statunitense di Guantanamo Bay, sull’isola di Cuba. Si tratterebbe di lavoratori rapiti di recente presso Sirte: spinti in fila, vengono fatti inginocchiare in riva al mare davanti ai jihadisti armati di coltelli. Lo stesso mare che successivamente si tinge di rosso.

Stanotte – dopo l’annuncio del presidente Abdel Fattah al-Sisi circa “una risposta” – raid aerei egiziani hanno bombardato obiettivi strategici a Bengasi, Sirte e Derna: sono stati distrutti alcuni depositi di armi e campi di addestramento. Il ministro degli Esteri, Sameh Shukri, si recherà a New York per sollecitare una reazione del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite.

Il premier Renzi per il momento si è dichiarato contrario all’intervento militare.

Ultime da Twitter:


Generazione X
Redazione – Testata giornalistica indipendente © Generazione X
http://www.generazione-x.net

Lascia un commento

Top