Sei qui
Home > 2016 > giugno

Nella mente degli eurotecnocrati: cosa vogliono entro il 2025

Jean-Claude Juncker ha tuonato: “Avanti fino alla morte per l’Europa unita”. La preoccupazione a Bruxelles è che, dopo la Brexit, il progetto dell’Unione europea possa essere seriamente compromesso. S’è fatto sempre finta di non capire: i britannici storicamente non si sono mai reputati europei bensì britannici, al pari dei malgasci

Democrazia ateniese? No! Evviva Rousseau! Abbasso Pèricle!

La questione riguardante il tedioso richiamo alla “democrazia” classica ateniese, ha a che vedere con l’aspetto paternalistico con cui si esprimono le nuove élite parlando del “loro popolo” che non dovrebbe avere diritto di voto in quanto sbaglia: tipico il Brexit. L’inganno traspare dalla convinzione dei governanti, che bastino l’intelligenza e

Brexit, il referendum aborrito dall’élite

Gli europeisti l’hanno presa bene quanto un vampiro trafitto al cuore col paletto di frassino. La Brexit è stata una scossa sismica che ha travolto anche i seri e imperturbabili professionisti dei notiziari televisivi, da sempre contraddistinti dal più distaccato aplomb perfino nell’annunciare le peggiori sciagure, stragi e delitti dall’efferatezza

Lettre ouverte au président de l’UEFA, Monsieur Michel Platini

Proposition de création de la Coupe d‘Europe pour les Équipes de Deuxième Division Lucca, le 23 Juin, 2016 Illustrissime Président de l‘UEFA, Monsieur Michel Platini, mon nom est Giovanni Armillotta, italien: donc je Vous prie de pardonner mon français. A la veille des huitièmes de finale du 15ème Championnat d‘Europe de football, je vous

Monti si è schierato contro il referendum sulla Brexit

A volte ritornano, come un incubo ricorrente da cui pensavamo di esserci liberati. Il senatore a vita – dal 9 novembre 2011 – Mario Monti, l’uomo della Coca-Cola (perché è stato consulente della famigerata multinazionale di Atlanta) e della banca Goldman Sachs disapprova l’imminente referendum sulla Brexit. E non ha

Jo Cox è morta: esultano i mercati

Non è un fulmine a ciel sereno: Jo Cox, parlamentare laburista britannica, è stata assassinata ieri nel nord dell’Inghilterra, a Birstall. Accoltellata in strada e colpita con un revolver da un uomo che è stato repentinamente arrestato dalla polizia, la deputata è deceduta alle 13:48 nonostante la tempestività dei soccorsi.

Jurij Gagarin nella spericolata missione Vostok 1

Polemiche sempre accese circa il primato assoluto stabilito il 12 aprile 1961 dal 27enne cosmonauta sovietico – decorato eroe nazionale dell’Urss – Jurij Alekseevič Gagarin (1934-68) all’interno della capsula Vostok 1. Da anni si discute sulle intercettazioni dei fratelli Cordiglia, all’epoca giovani radioamatori torinesi che riuscirono a captare il segnale

Yuggoth, un pianeta sconosciuto ai confini del Sistema solare

Torniamo ad occuparci della possibile esistenza di un pianeta al di là di Nettuno, lo stesso che Percival Lowell (1855-1916), fondatore e direttore dell’Osservatorio astronomico di Flagstaff in Arizona, stava cercando esattamente fino a un secolo fa. L’astronomo notò delle discrepanze nei moti di Urano e Nettuno che lo portarono

Top