Sei qui
Home > Cronache dal Terzo millennio

Storie di fotografia documentaria: Reperta.org

La fotografia quale strumento di analisi e indagine: il progetto internazionale del sito Reperta.org nasce da un’idea italiana che è stata sviluppata, assieme all’architetto e fotografo Alberto Alfredo Landi, fra Torino e Buenos Aires. “Dare un senso alle foto” introducendole in un contesto di documentazione è l’obiettivo del portale che

Breve storia della privatizzazione del denaro

Interi popoli tenuti sotto scacco da avidi mercanti, nazioni commissariate da illustri lacchè delle banche, svendita del patrimonio pubblico, povertà diffusa e generazioni senza futuro. Com’è stato possibile giungere a tal punto? Abbiamo la risposta in tasca e – nelle odierne circostanze – il peso della consapevolezza vale oro. L’aureo metallo,

Monti si è schierato contro il referendum sulla Brexit

A volte ritornano, come un incubo ricorrente da cui pensavamo di esserci liberati. Il senatore a vita – dal 9 novembre 2011 – Mario Monti, l’uomo della Coca-Cola (perché è stato consulente della famigerata multinazionale di Atlanta) e della banca Goldman Sachs disapprova l’imminente referendum sulla Brexit. E non ha

Blockupy contro l’austerità: Francoforte nel caos

18 marzo 2015 - Inaugurata la nuova sede della Banca centrale europea a Francoforte, costata 1,3 miliardi di euro. Proteste e manifestazioni del gruppo anti-capitalista Blockupy contro le politiche di austerity sfociano in scontri con le forze dell'ordine. Fra sommosse, cassonetti divelti e auto della polizia dati alle fiamme si

Azawad: la storica lotta per la libertà del popolo Tuareg

Area fra le più etnicamente variegate dell’Africa nord-occidentale – assieme al Niger, al Burkina Faso ed alla Costa d’Avorio – l’odierna Repubblica del Mali dal golpe militare del marzo 2012 non ha ancora raggiunto un assetto istituzionale stabile. Guidato dal colonnello Amadou Haya Sanogo, il Comitato nazionale per la ricostituzione

In Italia è aperta la caccia al rifiuto tossico dell’ex Sisas

Dove sono finiti i rifiuti tossici provenienti dal polo chimico ex Sisas di Pioltello-Rodano? Fin dal 2011, Greenpeace e Legambiente lanciarono un allarme sulla totale mancanza di trasparenza nelle operazioni di “bonifica” delle discariche illegali presenti nei rispettivi comuni alle porte di Milano. Sgomberate in un batter d’occhio, le 280mila

Obama day: 007 e Marine, Roma blindata

Migliaia di agenti per scortare Barack Obama, atterrato nella serata di mercoledì a Ciampino con l’Air Force One: Vaticano, Palazzo del Quirinale, Villa Madama e Colosseo, le tappe capitoline del tour presidenziale. Disturbatori di frequenze jammer – dispositivi impiegati per scopi militari – impedivano ai telefoni cellulari di funzionare nelle

La maledizione nucleare di Pripjat’

Esiste un luogo funereo e spettrale nell’oblast’ di Kiev, in Ucraina settentrionale: sono le rovine intossicate di Pripjat’, città ormai deserta che si trova nella grande area paludosa della Polesia. Nella palude immersa nel silenzio tombale, oggi ciascun edificio è corrotto e deteriorato: case e alberghi ospitano spiriti. Neppure i

“Mare Nostrum” e l’interminabile odissea dei popoli africani

Continua l’esodo senza tregua di profughi (in gran parte eritrei, somali, siriani, afgani, maliani, egiziani e nigeriani) in fuga da conflitti, carestie e crisi umanitarie. Nel 2013 sono sbarcati in Italia circa 43mila migranti – oltre il triplo dell’ondata registrata l’anno precedente. Molti di loro – tre su quattro, secondo

La Costa d’Avorio dopo il conflitto: insécurité, impunité, disegalité

C’è speranza fra gli ivoriani nel buon esito del processo di riconciliazione in corso nello Stato dell’Africa occidentale – ex colonia francese indipendente dal 1960 – che nell’autunno 2010 era precipitato nell’ennesima crisi militare post-elettorale dalle conseguenze tragiche e rovinose. È quanto emerge dal rapporto pubblicato all’inizio di gennaio dalla

Repubblica Centrafricana: fra macerie fumanti e morti, s’avvia la delicata fase di transizione

È drammatica e angosciosa la condizione di vita degli abitanti (in prevalenza neri bantu e sudanesi) dello Stato dell’Africa centrale, ormai quasi un’entità fantasma, con capitale Bangui: non solo una pesante arretratezza economica opprime l’intero paese, ma soprattutto l’instabilità istituzionale e politica ha raggiunto livelli di guardia allarmanti. Ribellioni e

Il Sudafrica senza Madiba. Libero dominio capitalista e nuova apartheid socio-economica

Nel piccolo villaggio rurale di Qunu, il 15 dicembre una solenne cerimonia ha salutato Nelson Rolihlahla Mandela: eroe della resistenza incruenta al regime dell’apartheid e primo presidente nero del Paese, Madiba – nomignolo usato nel gruppo etnico Xhosa – si è spento alla veneranda età di 95 anni. La sua

Da cinquant’anni è sempre la stessa musica

Sono più vicino alla seconda guerra mondiale che non all’autunno caldo, per cui il meno adatto a scrivere tal pezzo. Da decennî mi occupo di altre cose. Ora però provo a buttare giù qualche riflessione. Quando un fenomeno leggero del nostro vivere si ripete incessantemente per quasi mezzo secolo, esso pone

Goa: la cacciata degli hippie dal paradiso terrestre

Viaggio spirituale in India Erano partiti alla ricerca dell’amore e della conoscenza i nostri anticonformisti genitori, nel fiore degli anni ribelli, verso un mondo più puro – che intendevano ritrovare fra le braccia della grande madre India. Antiche città sacre e il mistico profilo innevato dell’Himalaya. Metà anni Sessanta: un esodo rivolto

Top