Sei qui
Home > Posts tagged "1977"

Il ’68 visto dal basso

1967-1975: sono gli anni in cui tutti – partiti e sindacati, forze istituzionali e gruppi extraparlamentari – hanno cercato di ‘cavalcare la tigre’, cioè i movimenti sociali contestativi. Noi siamo andati a scovare questa ‘tigre’ per scoprire fino a che punto era addomesticabile o irriducibile, fino a che punto ha

Morto il fotografo di un’epoca

Gli occhi. Profondi, quelli di Paolo Pedrizzetti avevano osservato e condensato in un memorabile fotogramma l’anima di un’epoca, impressionando su pellicola la più emblematica immagine degli Anni di piombo. Quel sanguinoso e cupo 14 maggio del 1977, in via de Amicis a Milano, fra i giovani gruppi rivoltosi di Autonomia

Contro il ’68, la fine di un mito

Bamboccioni, inconcludenti, mammoni. Eterni immaturi privi d’immaginario: essere così beffardamente etichettati è divenuto un peso ormai insostenibile per gli inquieti adolescenti italiani degli anni Ottanta – svezzati da videogame con extraterrestri, assillanti televendite di tappeti, da hamburger americani e computer, televisioni private e robot nipponici. Testimonianza di tale indignazione è Contro

Generazione X, il tempo del riscatto

Siamo all’inizio della faticosa risalita, i primi lenti movimenti di un corpo intorpidito da inattività psichica e sospeso sull’opprimente limbo della non-idoneità. Per la Generazione X – apatica, confusa e frustrata per altrui definizione – avrebbe dovuto essere l’ora di trarre alcuni bilanci esistenziali in positivo: al contrario, lunghe liste

In una fotografia, l’anima crudele degli Anni di piombo

“Mi vendo”, cantava Renato Zero nel peggiore anno per la stabilità della nostra democrazia: era il 1977. L’Italia si trovava alle prese con una crisi economico-energetica di forte intensità – innescata dall’interruzione del flusso petrolifero proveniente dai Paesi mediorientali dell’Opec: pomo della discordia, le guerre arabo-israeliane e il riconoscimento dello

Top