Sei qui
Home > Posts tagged "film fantascienza"

Arrival: superare i limiti della memoria umana

Atmosfere cupe, interrogativi sul concetto di tempo. La riflessione sul senso della memoria umana. Una narrazione circolare, proprio come i logogrammi con cui comunicano in forma grafica gli eptapodi – provenienti dai recessi dimensionali al di fuori dello spazio siderale, così denominati perché muniti di sette arti inferiori. Esseri improvvisamente

Fantascienza Anni Settanta: le devastanti formiche di Saul Bass

Psichedelico lungometraggio – l’unico del geniale grafico e titolista statunitense Saul Bass (1920-1996) – che illustra l’ambiguo e deleterio rapporto dell’uomo tecnologico con le forze sconosciute della natura e del cosmo. Un piccolo capolavoro della fantascienza datato anni ’70. In una desertica località dell’Arizona, Paradise City, lo scienziato Ernest Hobbs (Nigel

Ex Machina, un androide con l’istinto di sopravvivenza

Manipolazione, inganni, seduzione e paure si mescolano fra loro col risultato di generare sensazioni di smarrimento, innestando un ventaglio di dubbi nella mente. Chi è AVA? Una macchina umanoide dalle fattezze di una splendida donna (Alicia Vikander) oppure la coscienza collettiva del genere umano sintetizzata in un corpo robotico? L’amministratore

THX 1138, l’uomo che fuggì dal futuro

Cult della fantascienza cinematografica, primo lungometraggio di George Lucas e allarmante visione distopica del regista californiano, la cui figura suscita l’immediata associazione mentale con le saghe di Guerre stellari. Eppure, la spia lampeggiante che la proiezione di THX 1138 – titolo originale della pellicola risalente al 1971 – accende nelle

Mad Max, Fury Road: benvenuti nella disumanità del futuro prossimo

“Siamo vicini alla fase di panico più assoluto”. Come sarà il nuovo mondo? Visione post-apocalittica immersa in uno scenario desertificato, dove un’umanità senza più regole si trascina, terrorizzando se stessa, fino a sprofondare nell’abisso dell’autodistruzione, fra schermaglie nucleari e suoli contaminati. Pochi superstiti “figli di guerra”, corpi malconci e occhiaie

Interstellar: un’epica spedizione cosmica

Dopo il geniale e folle Inception (2010), il regista britannico Christopher Nolan torna a impressionare gli appassionati del genere sci-fi con un film da non perdere. È Interstellar (2014), straordinario viaggio ai confini della comprensione scientifica, fra galassie, dimensioni spazio-temporali e sistemi solari: il soggetto si basa su un trattato

La fantascienza estetica di Glazer: Under the skin

Freddo e silenzio. Sono le caratteristiche dominanti del film di fantascienza diretto da Jonathan Glazer, Under the skin (2013). Il gelo delle acque del Mare del Nord, il gelo delle tempeste di vento polare che attraversano le Highland e l’assenza prolungata di voci. Solo suoni ovattati a intridere l’atmosfera che

Il miracolo estetico-economico di Gravity

C’è niente di nuovo sotto il sole? Stando alle voci di corridoio, il clamoroso capolavoro del regista Stanley Kubrick, 2001: Odissea nello Spazio – pellicola del 1968 che, da decenni, si è imposta quale opera di riferimento nel genere della fantascienza – avrebbe un degno rivale. Si tratta di Gravity,

Top