Sei qui
Home > Posts tagged "Serie A"

Prolegomeni alle retrocesse

Prima d’ogni cosa ringrazio i lettori per come hanno accolto il precedente articolo. Sarebbe bene, però, che quel pezzo lo leggessero innanzitutto i dirigenti di Roma e Milan. Una volta è un caso, una seconda un infortunio, la terza è vizio. La quarta per la Roma, e il primo Verona per

Scudetti persi, spareggi sfumati: la vendetta delle retrocesse!

Riguardando la storia mai scritta della Serie A calcistica – ossia attraverso lo studio approfondito delle statistiche, le quali determinano la reale comprensione di qualsiasi fenomeno – il caso delle squadre che la stagione successiva saranno state ributtate in B, assume un significato sconcertante. In genere si è propensi a

Alba, apogeo e occaso del campionato di calcio III

Avanza la tua bandiera sforacchiata come il tuo petto sulle cicatrici del tempo” 1. Quasi cent’anni fa si giocò il secondo spareggio della storia del campionato2. Pro Vercelli e Internazionale dopo essersi ritrovate a pari punti (25) a fine stagione, dovevano disputare a Vercelli la partita decisiva, in quanto i campioni d’Italia enumeravano un

Alba, apogeo e occaso del campionato di calcio II

Il capitale finanziario affida la produzione sociale alla discrezione di un numero sempre più ristretto di grandi associazioni di capitale; esso separa dalla proprietà la direzione della produzione e socializza quest’ultima sino all’estremo limite compatibile con la sostanziale conservazione del sistema. [...] Il capitale finanziario tende ad imporre un controllo

Alba, apogeo e occaso del campionato di calcio

La giornata conclusiva del campionato di calcio di Serie A c’impone alcune riflessioni su uno dei maggiori fenomeni legati alla società italiana. Anni fa un in un numero di Limes, Sergio Zucchetti definisce il distretto industriale indentificandolo in “un particolare raggruppamento di imprese specializzate in un complesso processo produttivo e strettamente

Mitopoiesi terzomondista della Coppa Italia

Ci sono squadre che non hanno vinto alcunché, ma proprio niente. Al contrario, hanno accumulato illusioni, amarezze e orgoglio ferito, laddove altri mietevano trionfi, onori e lustrini, spesso immeritati. La Coppa Italia è stata, ed è, per queste compagini l’unico traguardo a cui tendere il proprio debito nei confronti di

Mitopoiesi americolatina della Coppa Italia

Il rapido approssimarsi della finale Fiorentina-Napoli ci dà occasione per alcune riflessioni sul secondo più importante torneo del calcio italiano. Una fra le più usate frasi fatte – imperante nelle comuni rêverie – è che la Coppa Italia sia una manifestazione ‘non sentita’ dai club. Se consideriamo tutte le squadre scudettate dal

Cinquemila anni di Serie A, da Braudel all’US Foggia II

Parte seconda (1979-2014) Nella Serie B 1963-64 accadde un evento straordinario. Per la prima e unica volta nella storia del girone unico, ben tre squadre promosse risultavano esordienti nella massima serie. A vantaggio dei tifosi delle “provinciali” e dello studio sui Cinquemila Anni, stilo dai tempi più recenti in là, tutti

Cinquemila anni di Serie A. Da Braudel all’US Foggia

Parte prima (1929-1979) Le statistiche non sono fredde come alcuni sostengono. Rappresentano la sintesi dei fatti come il titolo di un libro è il suo riassunto estremo. Le cifre non recano torti: ci dicono la verità, sia essa da ricordare oppure rimuovere. Non sono di parte, come rischierebbe di diventare uno

115 anni di sport italiano a squadre. Chi conta e chi no II

Parte seconda. La stagione in corso 2013-14 Desidero ringraziare: Berniero Gallotta (CRESH Eboli), Aldo Maroso (SSDRL Hockey Bassano), Michele Poli (AFP Giovinazzo PASD, nonché commissario tecnico della Nazionale femminile), Enzo Viti (Pattinomania Matera); senza le informazioni da loro fornitemi sul campionato 2013-14 di hockey su pista femminile, la seconda parte dello

Top