Sei qui
Home > Arte > La pittura provocante e sensuale di Tatiana Siedlova

La pittura provocante e sensuale di Tatiana Siedlova

L’opera peculiare di Tatiana Siedlova dimostra che la genuina pittura classica e le allegorie dell’espressione figurativa sono in grado di attrarre in modo immediato. Le sue opere d’arte sono una sfida non soltanto per il giudizio estetico, ma anche per la riflessione filosofica. E, come si può vedere, tale è il principale vantaggio dell’artista sulla scena dell’arte contemporanea. Nella costante evoluzione sociale, nonostante una serie di nuove scoperte e conoscenze, dal nostro mondo in qualche modo stanno scomparendo i valori morali, accrescendosi l’indifferenza e la violenza. In questa situazione svolgono un ruolo insostituibile le espressioni artistiche. Un’arte che umanizza,  e le cui affermazioni sono anche i punti in questione del messaggio della artista. In tal senso vanno intesi sia il messaggio che l’azione creativa di Tatiana Siedlova. L’osservatore si sofferma su ogni opera della Siedlova, e affronta le motivazioni del proprio agire ed il senso della vita. Sebbene in  questi lavori il loro legame operi la fusione di tradizione, modernità, ed espressione distintiva artistica,  tutto ciò è più conosciuto all’estero che non in patria. I dipinti sono esposti in collezioni pubbliche e private, in Germania, Paesi Bassi, Regno Unito, Stati Uniti d’America ed Australia. L’esposizione, allestita dalla casa d’asta slovacca Darte in collaborazione con vari artisti, offre agli amanti dell’arte la possibilità di ampliare la propria collezione di opere, tecnicamente molto efficaci. Sono presentate opere pittoriche che affrontano temi fondamentali allegorici, attraverso ritratti stilizzati, nudi, nature morte sino a raffigurazioni animali spesso in chiave umoristica.

L’artista ha frequentato l’Università di Belle Arti e Architettura di Kiev, dal 1992 al 1998. Dopo aver portato a termine gli studi, la Siedlova è entrata a far parte dell’Unione degli artisti dell’Ucraina e, successivamente, dell’Unione degli artisti della Slovacchia. Oltre a dipingere, si è impegnata con successo nell’organizzazione di seminari e attività educative. Insegna tecniche artistiche e svolge corsi di pittura classica multistrato. Sviluppa talenti e riesce ad aiutare l’infazia a comprendere il mondo dell’arte, scoprendo potenziali artisti dalla Slovacchia all’Ucraina. Le sue opere d’arte hanno conseguito nel 2015 il premio della giuria internazionale in occasione della mostra dedicata ai giovani artisti russi, a Bratislava. La Repubblica Slovacca ha partecipato più volte al concorso internazionale di Belle Arti ‘Premio città di Porto Sant’Elpidio’, dove la Siedlova è stata premiata come migliore artista. Sempre in Italia, può vantare anche la partecipazione al prestigioso premio internazionale d’arte ‘Perla dell’Adriatico’ 2012 e 2013, a Grottammare (Ascoli Piceno).

Come tanti artisti, anche Tatiana Siedlova ha dovuto innanzitutto attraversare fasi d’indagine, sperimentazione ed attenta analisi per raggiungere la sua personale espressione artistica. Ciò maturerà l’artista così chiaramente come la visione di un bel ritratto d’autore. Ed infatti la Siedlova crede nel potere dell’individualità che rispetta l’abilità e l’arte degli antichi maestri. I modelli a cui si ispira sono Rembrandt (specialmente la sua tarda produzione), Caravaggio, Goya e artisti russi quali Repin e Kramskoi. Di qui, l’attrazione della tecnica pittorica che viene utilizzata nella forma unica della scena artistica contemporanea slovacca. Gli artisti dominano questa tecnica classica effettivamente preservata. Come gli antichi maestri hanno sovrapposto uno strato di colore blu Lazur ad un altro per ottenere nuovi colori specifici. La rifrazione successivamente intensifica l’impressione di profondità, trasparenza e plasticità. Una tecnica che richiede un elevato grado di disciplina, fatica e pazienza, parole che nel panorama dell’arte contemporanea sono assenti. Il bagliore del Vecchio mondo illumina il loro lavoro non soltanto per la tecnica classica, ma anche per lo stile dell’epoca. Allegorie, metafore, rivisitazioni in chiave moderna di antiche storie contengono sempre in sé un po’ di drammatico romanticismo e arti dello spettacolo. L’artista gestisce la rappresentazione di caratteri imprevedibili attraverso i quali affronta la questione delle relazioni individuali e sociali. La pittrice, in tal modo, connette il mondo visivamente percepibile con il mondo sovrasensibile o immaginario. Con eleganza i lavori di Tatiana Siedlova sono in grado d’includere il realismo con il senso di percezione e poetica astratta del simbolismo.

Generazione X

Redazione – Testata giornalistica indipendente © Generazione X

http://www.generazione-x.net

Lascia un commento

Top