Sei qui
Home > Italia > Psicopatologia del politico I

Psicopatologia del politico I

Generazione X vs. politico psicopatico post-murale

La tanto bistrattata Generazione X – offesa da scrittori di paese, mancati vincitori di concorso letterario e retrevier ex ministeriali – sta nettando l’orrido consolidatosi negli anni del post-Berlino ’89. Nel corso delle recenti elezioni la GX ha portato alla Camera dei Deputati (l’organo istituzionale maggiormente rappresentativo del Paese, in quanto si vota dai 18 in su) 403 rappresentanti, pari a ben il 63,27% dell’intera assise. Nel 2008 i GX furono 235 (34,46%)1, lontanissimi da un’allora fantascientifica maggioranza assoluta. Qualcuno, semplicisticamente, potrebbe asserire che si tratti di fisiologico ricambio generazionale, ma le cose non stanno affatto così e basta leggere i numeri. La GX ha incrementato se stessa del 71,49% dal 2008. Sì, non ci sono le preferenze, quest’è vero, ma è stato il disgusto dell’opinione pubblica – oltreché le nuove forze costituitesi sulla diretta volontà popolare – nel convincere le segreterie a pulire innanzitutto psichiatricamente le proprie liste, e condurre alla direzione dell’Italia, persone-GX che potessero dare una scossa innovativa. I nomi di Enrico Letta, Angelino Alfano e Matteo Renzi sono sin troppo noti, ma spesso non si vuol far scorgere appartengano tutt’e tre alla GX.

I suddetti e i GX in Parlamento, nei Consigli Regionali, in quelli Comunali e le/i cittadine/i che lavorano e faticano nel nostro Paese non sono ‘nativi digitali’, come se qualcuno avesse programmato una prosàpia ‘puramente’ computeroide. Non sono gli X-ibridi dunque da scartare, ripudiare e scavalcare pure nel testamento dei cosiddetti baby boomer, come pare sostengano coloro che hanno avuto tutto senza fare niente, e adesso – appartenendo alla stessa generazione – fanno stalking ai loro fratelli, con la disperazione di chi vede il ristorante a sbafo chiuso per sempre.

Il grande balzo in avanti della GX alla Camera dei Deputati

Tabella - Il grande balzo in avanti della GX alla Camera dei Deputati
Tabella – GX alla Camera dei Deputati

Ho letto con grande interesse il dotto articolo del Prof. Andrej Ždanov apparso sul presente sito2, e pur apprezzandolo e condividendo in linea teorica alcuni spunti, non mi sento di essere d’accordo con l’esclusione della psichiatria come metodo d’analisi e cura. In specie per il fenomeno della psicopatia il quale è alle origini del comportamento amorale, corrotto e arrogante di coloro i quali hanno infangato con la loro ‘politica’ il tessuto della società civile italiana nei recenti vent’anni e passa. Per cui, avvalendomi di miei contributi già apparsi altrove, tenterò una reinterpretazione di tale fenomeno oltraggioso.

Note:
1 I risultati della tabella posso apparire differenti da quelli dei seguenti siti, ove ho tratto i dati: Camera dei Deputati XVI Legislatura e Camera dei Deputati XVII Legislatura. Questo perché l’età delle/dei deputate/i, nelle fasce d’età da selezionare non è calcolata al momento dell’elezione ma in tempo reale, ossia al 2013. Faccio due esempi. Nella XVI Legislatura (2008) la più giovane deputata, Annagrazia Calabria nata il 6 maggio 1982, dovrebbe situarsi nella fascia d’età 25-29 anni, invece la rinveniamo nella fascia 30-39, solo perché oggi ella è trentunenne. Ammettiamo che entrambi i siti di XVI e XVII Legislatura siano operativi ancora fra 80 anni: vedremo che tutte/i le/i deputate/i elette/i risulteranno nella fascia 100 anni e oltre. Tanto per far meglio intendere che, per ottenere le informazioni, mi sono guardato le schede delle/dei deputate/i una per una.
2 L’inesistenza della pazzia.
Giovanni Armillotta
Giovanni Armillotta è direttore di «Africana» (Lucca), rivista di studi extraeuropei: periodico di classe A, per il settore 14/B2: Storia delle Relazioni Internazionali, delle Società e delle Istituzioni Extraeuropee, secondo l’Agenzia Nazionale di Valutazione del sistema Universitario e della Ricerca. Inoltre essa è fra le quattordici riviste italiane consultate dall’«Index Islamicus» dell’Università di Cambridge.
http://www.giovanniarmillotta.it
Top